Gara di fantasia e creatività in spiaggia con i castelli di sabbia

CAMAIORE - Parrucche fluo, glitter colorati, conchiglie e... ortaggi: si sono sbizzarriti i 22 piccoli e grandi architetti “da spiaggia” che venerdì mattina hanno realizzato le loro sculture al 19° Festival dei Castelli di Sabbia, tradizionale contesa post Ferragostana organizzata al bagno Mascotte a Lido.

-

Dalle 10,30, in riva al mare, tutti al lavoro, armati di secchielli  e palette, sotto lo sguardo vigile della giuria e di Claudio Sottili, che da perfetto “arbitro” ha scandito il countdown alle squadre in gara.

In 75 minuti, all’interno del campo di gara allestito dallo staff del Mascotte, da sabbia e acqua di mare hanno via via preso forma elefanti, igloo, castelli incantati, animali mitologici, simpatiche parodie gastronomiche, forzieri di emoji e scenette tipicamente balneari, tutte perfettamente decorate e “accessoriate”.

A spuntarla sono state le due sgargianti bellezze al sole modellate da Damiano, Valentina e Carlotta, davanti ai “Quattro tentacoli in padella” e all’imponente elefante con zanne e proboscide.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.