Il sindaco di Barga Marco Bonini precisa sulla vicenda della KME

BARGA - " Pur continuando a sostenere, appoggiare e incoraggiare il rilancio dello stabilimento di Fornaci di Barga, ribadisco la volontà di mettere al primo posto la salute dei cittadini.

-

Per questo motivo siamo disponibili a valutare altre alternative in aiuto all’azienda, che però non possono far riferimento ad un pirogassificatore di pulper di cartiera che, in una zona come la Valle del Serchio, rappresenterebbe un rischio troppo elevato, ancor più se si pensa che sarebbe un impianto praticamente di tipo sperimentale, essendo il primo in Italia, per ammissione dello stesso Ing. Pinassi al Cinema Roma. ” Sarà quindi mio compito, prosegue Bonini, ribadendo che su questo delicato argomento il comune non si farà scavalcare da nessuno, mettere in atto tutte quelle azioni necessarie per garantire e tutelare la qualità della vita e della salute sul territorio, disponibile a cercare, in sinergia con l’azienda e gli enti sovracomunali competenti,  altre soluzioni, tipo quelle già adottate nel recente passato da realtà industriali della nostra Regione, che stanno portando risultati più che positivi. Questo sarà fatto nelle sedi e nei luoghi competenti, che non sono certo i social network.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.