Incendio nella tenuta del Ciocco, si indaga sulla pista dolosa

BARGA - E’ stato necessario l’intervento dell’elicottero del servizio regionale antincendio per tenere a bada un incendio boschivo sviluppatosi martedì pomeriggio all’interno della tenuta del Ciocco. Le fiamme si sono alzate dalla fitta macchia dei boschi di Località Lavacchi ed hanno richiesto un notevole sforzo da parte degli uomini e dei mezzi impegnati a causa della presenza di molto materiale boschivo infiammabile.

-

https://youtu.be/xfzL_5A1ITM
E’ stato deciso quindi di fare intervenire anche l’elicottero così da domare con maggiore facilità le fiamme. Sul posto anche gli operai della tenuta del Ciocco e gli uomini delle squadre antincendio della protezione civile dell’Unione dei Comuni della Media Valle. A coordinare gli interventi, anche l’assessore alla protezione civile del comune di Barga, Pietro Onesti. Gli abitanti della zona ci hanno raccontato di un altro incendio verificatosi in questa area solo venerdì scorso e il doppio episodio ha dunque evocato lo spettro degli incendi dolosi che si verificarono sempre nella proprietà del Ciocco nell’agosto del 2017. Se ne verificarono addirittura tre in una zona boschiva poco sopra quella degli incendi di questi giorni. Per quei fatti, ricordiamo, nel dicembre scorso i carabinieri di Barga avevano anche indagato un uomo residente nel comune di Barga che poi è stato rinviato a giudizio. Per appurare comunque se negli incendi di questi giorni ci possa essere o meno una nuova attività dolosa sono intervenuti da subito anche i carabinieri forestali e le indagini sono in corso. Intanto mercoledì mattina, ad opera del personale antincendio della Unione dei Comuni della Media Valle, è ripresa la bonifica della zona dell’incendio di martedì.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.