Luminara: addio ai ceri sul Duomo, incognita illuminazione facciata

LUCCA - Terminati i lavori di ripulitura della facciata di San Martino, è stato deciso di abbandonare la tradizionale illuminazione a cera per non annerire i marmi delle arcate. Incognita sull'illuminazione della facciata

-

Addio alle tradizionali “padelle” di cera sulla facciata di San Martino in occasione della Luminara. La decisione è stata presa dopo che il monumento è stato oggetto di un lungo lavoro di restauro e ripulitura che a breve sarà visibile a tutti, dato che gli operai stanno già iniziando a smontare l’impalcatura e a togliere i teli che per tutta l’estate hanno nascosto la facciata. Per evitare che il fumo delle candele e la cera sporchino nuovamente i marmi appena ripuliti è stata dunque presa la decisione di non illuminare con le tradizionali padelle di cera le arcate. Banditi anche i fari che illuminavano la piazza, che adesso dovranno trovare una nuova collocazione. Ma dunque si prospettano delle luminare con la facciata del Duomo al buio? Ancora niente di certo anche perchè la soluzione ipotizzata in un primo momento, ovvero quella di installare un impianto a led dietro le arcate si èrivelata troppo dispendiosa. Probabile quindi che vengano sfruttate le torri faro usate per illuminare la piazza, ma non ci sono ancora delle certezze. Per quanto riguarda San Michele invece, al momento non sono state prese decisioni, quindi rimarrà l’illuminazione classica.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.