Olmi malati da abbattere sulle Mura ma nuove piante già secche sulla ciclabile

LUCCA - Sono 4 gli olmi che andranno abbattuti sulla piattaforma San Frediano perchè colpiti dalla "grafiosi dell'olmo". Già secche invece gran parti delle piante posizionate a dicembre lungo la ciclabile di via Civitali.

-

 

Questi sono i 4 olmi della piattaforma di San Frediano che dovranno essere abbattuti nei prossimi giorni perchè attaccati dalla cosiddetta “grafiosi dell’olmo”, una malattia che, al pari del cancro rosso per i platani, porta le piante alla morte. I 4 fanno parte di un gruppo di dodici, gli altri 8 olmi e risultano invece solo parzialmente intaccati dalla grafiosi e per questi si procederà subito a rimuovere tutte le parti colpite dalla malattia e successivamente si interverrà con una cura attraverso iniezioni. I 4 olmi rimossi verranno sostituiti, come già successo in passato per le alberature delle mura urbane, con nuovi alberi di specie più resistenti ai fattori di rischio patogeno. Ma se da un lato c’è una situazione derivante da un agente patogeno che attacca il verde cittadino, dall’altra molti telespettatori ci hanno segnalato la situazione delle nuove alberature lungo la pista ciclabile di vai Matteo Civitali: la quasi totalità delle 39 piante della specie Carpinus Pyramidalis messe a dimora a dicembre, son seccate o molto prossime ad esserlo. La domanda è se questo sia dovuto alla mancanza di irrigazione o a un problema di attecchimento degli esemplari. 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.