Il gabbiano di Cechov per ricordare Stefano Girolami

Il teatro Accademico di bagni di Lucca ha ospitato la 8° edizione della serata per Stefano Girolami, un omaggio al teatro nel ricordo del giovane artista scomparso nel 2010 all'età di 28 anni

- 1

Stefano era  un giovane talentuoso di bagni di Lucca che frequentava il DAMS di Bologna ed è proprio in sua memoria che da allora, ogni anno, amici e colleghi di accademia e non solo, dedicano uno spettacolo che prende il nome da una delle sue poesie, “Il volo della Farfalla”.

Quest’anno gli artisti del DAMS hanno portato in scena un vero e proprio capolavoro drammaturgico, “Il Gabbiano” di Anton Cechov, dove il concetto di arte, di artista e di libertà espressiva nutrono i conflitti tra i suoi personaggi fino all’epilogo finale. Nel testo, dal titolo “Un altro gabbiano” vivacemente rivisitato dai giovani attori bolognesi amici e compagni di studi di Stefano, si sono alternati momenti di riflessione e comicità, mentre la seconda parte della serata è stata dedicata alla musica.

Il ricavato dell’iniziativa come ogni anno, sarà devoluto all’Associazione Mario Campanacci per lo studio e la cura dei tumori muscolo scheletrici di Bologna: in questi anni grazie alla generosità di tutti sono stati raccolti e donati poco meno di 40.000 EURO

Commenti

1


  1. Ciao Stefano, tiho voluto bene, siamo cresciuti quasi insieme, ne abbiamo fatte tante insieme non fraintendere cose non cattive xche lui è l’unica persona l’unica no ma avevi un sorriso che ti penetrava dentro si vedeva che avevi qualcosa in più degli altri…. Mi vengono le lacrime se penso quante se ne faceva al biliardo, dietro la chiesina di bagni che giocavamo, a calcetto, eravamo un bel
    gruppetto concludo tvttttb e resterai x sempre nei nostri cuori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.