Lucchese pareggia 0-0 al Moccagatta di Alessandria; traversa di Greselin

CALCIO C - Trasferta insidiosa per i rossoneri di Giancarlo Favarin che erano di scena sul campo della temibile e blasonata Alessandria. Finisce 0 a 0 al termine di una partita piuttos bruttina. Rossoneri più vicini al gol rispetto ai padroni di casa. Traversa di Greselin in avvio di ripresa. E domenica prossima arriva il Cuneo.

-

Ancora un impegno probante sulla strada della Lucchese di Giancarlo Favarin. Al Moccagatta contro l’Alessandria la squadra rossonera vuol confermare i recenti progressi. Pantera col 3-5-2 e conferma di Juan Mauri a centrocampo. Sorrentino-De Feo la coppia d’attacco. Partono forte i grigi che al 3′ si rendono pericolosi con Prestìa il centrale alessandrino, fermato da Falcone che gli sbarra la strada. Il ritmo è blando e la Lucchese commette troppi errori in fase di palleggio. Peccato perchè questa Alessandria non pare imbattibile. Al 39esimo la migliore occasione del primo tempo è di Provenzano. Il centrocampista di Favarin arriva a rimorchio e prova a calciare, ma spara alto. Il tempo si chidue con un colpo di testa di Santini che Falcone blocca in due tempi. Si va al riposo sullo 0 a 0, punteggio che rispecchia il poco visto al Moccagatta.

Più vivace l’avvio della ripresa. Al 3′ Lucchese vicinissima al vantaggio. Gran botta di Greselin che si stampa sulla traversa. L’Alessandria replica con Sartore servito dal solito Sanitni che impegna Falcone. La partita rimane bruttina. Doppio cambio di Favarin: Bortolussi e Isufaj al posto di De Feo e Sorrentino. La gara si stiracchia in avanti ma è ancora la Lucchese ad andare vicina al successo proprio col neo entrato Isufaj ma l’estremo difensore dei grigi Cucchietti salva tutto. Quattro minuti di recupero non mutano il risultato finale di 0 a 0. Un buon punto per la Lucchese che avrebbe forse meritato qualcosa di più sul campo di un’Alessandria parsa tutt’altro che trascendentale. Prossimo impegno dei rossoneri ancora con una piemontese domenica prossima (ore 14,30) al Porta Elisa contro il Cuneo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.