Completato il restauro dell’organo di Ghivizzano Castello

COREGLIA - Le campane della chiesa di san pietro e paolo a Ghivizzano domenica scorsa hanno suona a festa anche per annunciare l'inaugurazione del restauro del l'organo a due tastiere che si trova all'interno della chiesa principale.

-

 

Dopo la santa messa domenicale il parroco don Giuseppe Andreozzi ha ringraziato i lions Garfagnana per essersi impegnati affinchè fosse rimesso in perfette condizioni l’organo a canne che era stato acquistato dalla comunità di Ghivizzano a fine anni 50 dai fratelli Costamagna, i Costamagna sono una famiglia di organari Milanesi che costruivano ottimi organi liturgici con ottime voci adatte anche per  utilizzo concertistico.

Il 5 ottobre del 1958 suonò per la prima volta dentro questa chiesa e in quella occasione tra i musicisti che parteciparono alla festa cera anche un giovane tenore, Gianluca Martinelli che da li a poco avrebbe iniziato una brillante carriera che lo ha visto per molti anni come tenore alla Scala di Milano.

Domenica scorsa è stato proprio lui Gianluca Martinelli accompagnato all’Organo da Andrea Salvoni, per cui è accaduto proprio come 60 anni fa, è stata la stessa voce a salutare le altre voci, quelle dell’organo che sono tornate a farsi sentire. Prima del piccolo concerto era stato il presidente Lions Carlo Puccini a spiegare le motivazioni dell’iniziativa in quanto quest’organo viene utilizzato per accompagnare le liturgie grazie soprattutto alla numerosa Corale di Ghivizzano, per cui questo intervento rientra perfettamente nella linea dei service che i Lions realizzano a favore delle varie comunità.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.