L’allarme di Forza Italia: “Turismo in calo”; ma Confcommercio frena

VIAREGGIO - "Non è così che si può rilanciare il turismo a Viareggio. Serve un maggiore sostegno alle categorie economiche". Forza Italia torna a farsi sentire, dati alla mano, sull'andamento degi esercizi commerciali a Viareggio e , se possibile, rincara la dose, questa volta per bocca del responsabile regionale del commercio di Forza Italia Athos Pastechi

-

“Non è così che si può rilanciare il turismo a Viareggio. Serve un maggiore sostegno alle categorie economiche”. Forza Italia torna a farsi sentire, dati alla mano, sull’andamento degi esercizi commerciali a Viareggio e , se possibile, rincara la dose, questa volta per bocca del responsabile regionale del commercio di Forza Italia Athos Pastechi. Secondo i dati presentati da Forza Italia la Versilia ha registrato, in media, un calo di presenze dal cinque al dieci per cento. Dato ancora non catastrofico, dichiara Pastechi, ma dal quale comunque emerge che non c’è tempo da pardere e che è urgente mettersi al lavoro per risollevare il commercio e il turismo viareggini. Su un milione e 300 mila euro generati dalla tassa di soggiorno, solo 70 mila saranno destinati alla promozione turistica: la rimanenza andrà alle Fondazioni Carnevale e Pucciniano e una parte del settore al verde pubblico: “Non possiamo più proseguire in questa direzione – conclude Pasetch – Serve una fiscalità più favorevole per le imprese turistiche che offrono lavoro”. Più cauto e ottiministico il punto di vista del presidente di Confcommercio Piero Bertolani. La situazione non è certo rosea, ma le responsabilità non sono da circoscrivere alla politica viareggina.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.