Addio a Riccardo Benvenuti, artista internazionale con Lucca nel cuore

LUCCA - Sono tanti, tantissimi i lucchesi che in casa hanno un'opera di Riccardo Benvenuti, scomparso martedì pomeriggio, a causa di un malore, all'età di 79 anni. E questo dà la misura della popolarità e dell'affetto che Benvenuti, artista di calibro internazionale, godeva anche nella sua città.

- 1

Aveva iniziato la sua carriera di pittore a soli 19 anni, nel 1958. Nel giro di poco più di un decennio era diventato un artista apprezzato anche all’estero ed aveva avuto la sua consacrazione definitiva a metà degli anni ’70 con le mostre a New York, Chicago e Madrid sulle donne delle opere di Giacomo Puccini. Di lì in poi la sue opere hanno viaggiato per il mondo. Nel 2007 realizzò una grande opera per il Duecentenario di Garibali e venne ricevito dall’allora presidente Napolitano. Ma contemporaneamente Benvenuti ha vissuto con profondità il rapporto con Lucca, dove ha insegnato nelle scuole superiori ed ha mantenuto il suo studio, prima in vicolo Tommasi, poi a Borgio Giannotti.

Conosciutissime le sue “donne”, volti di volta in volta misteriosi o familiari, sempre evocativi, ed i suoi calendari. Nel 2015 realizzò l’opera celebrativa per i 100 anni della Lucchese e da 15 anni realizzava il calendario per l’Arno, l’associazione per la ricerca neurologica. Ed il calendario 2019 sarà presentato postumo sabato 24 novembre, all’Hotel San Luca.

L’ultimo anno per lui era stato molto duro, per la scomparsa della moglie Anna e della nipote Alice, portata via da una malattia a soli 19 anni. Riccardo Benvenuti lascia i tre figli, ed una comunità che non potrà dimenticarlo.

Commenti

1


  1. Peccato l’arte perde un grande pittore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.