Ccn all’attacco sui temporary store: “Tassiamoli”

FORTE DEI MARMI - Superano la decina i negozi a tempo, che aprono, restano in città nei tre mesi estivi, e arrivederci all'anno successivo, di nuovo nel clou del turismo versiliese. Il fenomeno temporary store è ormai diffuso e radicato da più di qualche anno

-

Una moda che sembra essere in continua espansione nella cittadina vip e che piace poco ai commercianti delle storiche boutique. Ma ora c’è un nuovo codice del commercio, approvato dal consiglio regionale e che, per la prima volta, contiene la regolamentazione dei temporary store, conferendo ai comuni maggiore potere decisionale. Una opportunità che, secondo il mondo del commercio fortemarmino, deve essere sfruttata al meglio, prima che sia troppo tardi. Mentre aumentano queste attività temporanee infatti, continuano a chiudere, di contro, i negozi storici. E su quelli che resistino, 12 mesi all’anno si intende, ricade tutto il peso economico di un decoro troppo costoso da mantenere.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.