Grande folla in San Frediano per l’addio a Riccardo Benvenuti

LUCCA - Tantissime persone hanno partecipato questa mattina nella basilica di San Frediano ai funerali di Riccardo Benvenuti, il celebre pittore lucchese scomparso martedì scorso a seguito di un malore

-

Sono stati tanti i lucchesi che si sono stretti intorno alla famiglia di Riccardo Benvenuti, per i funerali che si sono svolti all’interno della basilica di San Frediano. Tanti colleghi del pittore e galleristi, ma soprattutto tanta gente comune che ha voluto dimostrare il proprio affetto per uno dei più noti rappresentanti della pittura lucchese, ambasciatore del nome di Lucca in Italia e all’estero. La cerimonia è stata officiata da monsignor Michelangelo Giannotti in vece dell’arcivescovo, impossibilitato a causa di un problema di salute, e a porgere il saluto della società civile lucchese era presente il sindaco Alessandro Tambellini. Una cerimonia solenne e toccante. Al termine della funzione religiosa, prima dell’aspersione della bara coperta di rose rosse, sono stati letti alcuni messaggi di commiato e ricordo, a partire da quello inviato dagli studenti del 1973 che ebbero Benvenuti come professore. A porgere il suo saluto all’artista anche il parroco della parrocchia di Margine Coperta, per cui Benvenuti realizzò il ciclo di affreschi interni. Poi è stata la volta della pittrice Maria Stuarda Varetti, in qualità di collega ma anche di rappresentante del club Lions Lucca Ost, che ha ricordato in maniera commossa come il pittore si sia speso fino all’ultimo in favore dell’associazione, presiedendo la commissione del concorso “un poster per la pace”. Ma il momento sicuramente più toccante di tutta la cerimonia è stato il ricordo del padre da parte di Mario, il figlio maggiore, segnato come il resto della famiglia dalla tragica scomparsa, pochi mesi fa, sia della madre che della figlia, Alice, a cui è stata intitolata la fondazione ” Alice Benvenuti Onlus”. A fare da cornice alla cerimonia i labari dei Lions, della Misericordia di Santa Gemma, che raffigura proprio un’immagine realizzata da Benvenuti e quello della Lucchese Libertas, di cui il pittore era grande tifoso, portato da alcuni rappresentanti di Lucca United. Ad accompagnare la funzione, le note del violoncello di Severino Zannerini, grande amico del pittore scomparso.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.