Movida perduta: “Tornate al Vialone, ora è sicuro”

VIAREGGIO - Tre locali aperti in inverno, altri cinque in estate. E' quel che resta oggi della movida sul Vialone. Il bilancio è di otto locali attivi, su 15. Ma che fatica per i commercianti di uno dei luoghi del divertimento serale più dimenticato di Viareggio.

-

Si deve tornare indietro di almeno dieci anni, per respirare l’atmosfera delle feste fino a notte fonda. Dieci anni in cui, secondo i titolari dei bar e dei ristoranti, la moda della Marina di Levante è progressivamente tramontata. La causa? Un problema, certamente di sicurezza, che oggi – questa è la posizione delle attività storiche – non esisterebbe più.

Più pessimista la posizione della voce più storica della Marina di Levante, il pioniere del vialone, Giampaolo Paoli, che negli anni ’70 aprì il Gabbiano, rimasto in auge per 22 anni. Gli anni clou della vita mondana. Poi il ritorno, nel 2006 con il locale Las Vegas, che ha appena chiuso i battenti.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.