Penalisti in sciopero dal 20 al 23 novembre

LUCCA - La giunta dell’Unione delle Camere Penali ha proclamato l’astensione dalle udienze degli avvocati penalisti dal 20 al 23 novembre per esprimere la forte contrarietà all'accordo di governo sul processo penale che prevede la riforma della prescrizione.

-

L’acordo e’ stato definito come una “controriforma autoritaria della giustizia penale”.La decisione degli avvocati e’ stata esposta nel corso di una conferenza stampa al tribunale di Lucca. Con un emendamento al disegno di legge sul contrasto ai reati contro la pubblica amministrazione il Governo ha infatti proposto una radicale riforma della disciplina della prescrizione, che prevede sostanzialmente l’abolizione della prescrizione dopo la sentenza di primo grado. Con la soppressione di questo elemento il tempo dell’accertamento diviene infinito e trasforma il processo stesso in pena.
I penalisti condannano il progetto preannunciato dal ministro Bonafede, il quale non distingue tra sentenza di condanna o di assoluzione, così determinando incertezza anche nella condizione di chi sia stato assolto in primo grado: “Processo e democrazia – dicono gli avvocati – sono nati insieme, smantellare l’uno significa demolire l’altra”.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.