Tutti in piazza nella Pietrasanta da bere

PIETRASANTA - In migliaia hanno affollato il centro storico domenica e lunedì per la seconda, riuscita edizione di Pietrasanta da Bere: due giorni all'insegna del "mixology" e delle degustazioni di drink, alcolici e non.

-

Il colpo d’occhio domenica pomeriggio e sera è stato positivo per gli esercenti, specie per i bar che si affacciano sulla Piazza Duomo dove – tra musica e giocolieri – sono stati allestiti gli stand curati da 15 attività del centro. Tutti con una specialità diversa da provare per poi votare la preferenza.

La formula prevedeva una ticket unico per 15 assaggi: 2-3 centilitri appena di cocktail da gustare in serie, tra cui anche drink senza alcol. Non si sono registrati gli eccessi che si temevano alla vigilia. Presente per altro anche un presidio informativo del Pca, gruppo che lavora sulle dipendenze, per volantinaggio sul bere consapevole.

Soddisfatti gli organizzatori, ovvero i locali (guidati da Michele Bartoli) e i negozi dell’associazione Le Botteghe.

“Un evento da ripetere che ha valorizzato le peculiarità dei singoli locali, autori dei drink, e allo stesso tempo riempito il centro in un periodo fuori stagione.” Così commenta Stefano Sermattei, presidente dei commercianti. Che rimarca tuttavia il problema dei parcheggi a pagamento nelle piazza del centro.

“Già da Natale auspichiamo qualche modifica al piano della sosta da parte dell’amministrazione, come promesso in campagna elettorale.” Tra le proposte quella di rendere i parcheggi gratuiti nei giorni feriali, almeno una parte, per favorire le presenze. Magari subito da dicembre, quando Pietrasanta ospiterà per due settimane i nuovi mercatini di Natale.”

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.