Camere di Commercio: stop alla fusione Massa-Lucca-Pisa

ROMA - Il Consiglio di Stato ha accolto la richiesta di sospensiva della Camera di Commercio di Massa Carrara contro l'accorpamento dell'ente camerale apuano con quello di Lucca e Pisa. A darne notizia è il Senatore di Forza Italia Massimo Mallegni, firmatario di un ddl che supera il riordino varato nel 2016.

-

Ad ospitare la sede della nuova Camera di Commercio interprovinciale doveva essere Viareggio, come indicato nel giugno 2017.

“Obbligare forzatamente, controvoglia, all’unificazione di realtà economiche assolutamente distanti tra di loro, con ricadute negative sull’economia del territorio e sulla qualità dei servizi erogati, sulle prospettive e sulle potenzialità, è stata una scelta sbagliata” – commenta il senatore versiliese. “Il ddl, a prima firma mia e di Maurizio Gasparri, è pronto: è già stato presentato, lo scorso 16 ottobre, ma è ancora in attesa di essere assegnato alla commissione. L’obiettivo è quello di tornare all’ante-riordino”.

 

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.