Ghiviborgo bloccato dallo Scandicci; Sottoriva para un rigore al 90esimo

CALCIO D - La squadra di Pagliuca ospitava i fiorentini dello Scandicci. Finisce 0 a 0. Il Ghivi non brilla e rischia la sconfitta nel finale quando il portiere Sottoriva respinge un rigore di Ferretti al 90esimo. Seravezza travolge il Bastia. Pari di Real Forte e Viareggio.

-

E’ una bella giornata di sole allo stadio delle Terme di Bagni di Lucca. Sembra più fine ottobre che dicembre inoltrato. Giornata luminosa che il Ghiviborgo spera di rendere più radiosa con un successo sullo Scandicci che lo confermerebbe al secondo posto in attesa di notizie da Tuttocuoio-Real Forte. Pagliuca deve fare  ameno di due elementi-cardine: Chianese infortunato e Ghini, squalificato. Occhio alla compagine ospite di Davitti che ha nel centravanti Ferretti l’uomo più pericoloso. Lunga fase d’avvio di studio col Ghiviborgo che non vuol prestare il fianco alle ripartenze degli avversari. Il Ghiviborgo attacca ma non trova spazi utili. Alla mezz’ora grande azione di Frugoli che dalla linea di fondo rimette il pallone in mezzo ma nè Ortolini, nè Marino riescono a deviare a pochi metri dalla porta di Timperanza. Ma lo Scandicci non sta a guardare: Bragadin (40′) serve Martini la cui conclusione è respinta da un difensore del Ghivi. Ancora Ferretti prima del fine del tempo ci prova dal limite ma il pallone va fuori. In avvio di ripresa sono ancora gli ospiti a rendersi minacciosi su calcio d’angolo. Si accende una mischia furibonda, Ferretti calcia ma Diana salva alla disperata con Sottoriva battuto. La squadra di Pagliuca fatica e l’assenza di Chianese si fa sentire. Padroni di casa poco brillanti tanto che al 21esimo ancora Bragadin ex-Lucchese tra i migliori in campo, si presenta da solo davanti a Sottoriva che però lo strega con una grande parata. Al 31esimo il Ghivi va vicino al vantaggio. Sugli sviluppi di un angolo di Frugoli, la deviazione del millennial Presicci (classe 2000) che colpisce una clamorosa traversa. Finale concitato con entrambe le squadre che provano a vincerla. Mischia accesa al 40esimo in area del Ghiviborgo: bravo Sottoriva a sbrogliare una situazione piuttosto complicata. Il veleno sta nella coda. Sicchè all’89esimo Sottoriva stende così Ferretti. E’ rigore, inevitabile. Dal dischetto lo stesso Ferretti contro Sottoriva che para e diventa l’eroe di un sabato pomeriggio non esaltante. Finisce 0 a 0 al termine di una partita che lo Scandicci avrebbe meritato di vincere. Ghiviborgo non in grande giornata e che mercoledì proverà a tornare brillante nella trasferta di Massa.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.