La Provincia chiede sei milioni per l’ex Caserma di Viareggio

VIAREGGIO - La Provincia di Lucca ha inserito una decina di immobili nell’elenco del Piano delle alienazioni dell’ente 2018-2020 approvato con un decreto deliberativo del presidente Luca Menesini.

-

La Provincia di Lucca ha inserito una decina di immobili nell’elenco del Piano delle alienazioni dell’ente 2018-2020 approvato con un decreto deliberativo del presidente Luca Menesini.

L’importo totale previsto dall’introito di queste vendite supera i 15,3 milioni di euro: 4,5 milioni di euro circa nel 2019 e quasi 11 milioni nel 2020.

Tra i beni di proprietà dell’amministrazione provinciale più significativi che si intendono alienare c’è un relitto stradale sulla strada provinciale 9 in località Valventosa a Seravezza, l’ex caserma dei Carabinieri di Viareggio (per un importo stimato di 6,3 milioni di euro nel 2020) la caserma dei Vigili del Fuoco di Viareggio (3 milioni nel 2020) subordinata però al trasferimento nella nuova sede ora in costruzione secondo le indicazioni del Comune di Viareggio;

Contestualmente al piano di dismissioni, il decreto contiene anche un capitolo relativo al Piano delle valorizzazioni immobiliari di proprietà provinciale dove spiccano, in particolare, Villa Argentina a Viareggio, e la sede ex Inapli nel quartiere Varignano a Viareggio.

La cessazione delle funzioni dell’ex Inapli a favore di attività di formazione – che richiedevano una maggiore integrazione con le sedi dell’istruzione secondaria superiore – ha determinato un progressivo abbandono dell’immobile, svuotato ormai delle sue funzioni.
Per scongiurare il rischio di abbandono del bene, la Provincia, in conformità con quanto prevede la variante urbanistica del Comune di Viareggio, ha completato lo studio preliminare di un progetto di ristrutturazione della sede che si configura come un vero e proprio intervento di rigenerazione urbana, anche in considerazione della posizione dell’ex Inapli nel quartiere viareggino del Varignano.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.