Solidarietà al sindaco dopo le minacce su Facebook

LUCCA - Sono numerosi i messaggi di solidarietà arrivati nelle redazioni per condannare le minacce giunte via social network al sindaco di Lucca Alessandro Tambellini.

-

Tutto è partito da alcuni commenti scritti sulla pagina FB del quotidiano on line Lucca in Diretta e riguardanti l’articolo in cui veniva data la notizia che il Comune di Lucca – come del resto altre amministrazioni di capoluogo – concederà spazi pubblici soltanto dopo la firma di una dichiarazione esplicita in cui si afferma di riconoscersi nei valori della Costituzione e ripudiare il fascismo e il nazismo. Tanto è bastato per scatenare gli haters da tastiera che hanno commentato augurandosi la morte del sindaco. Commenti che adesso sono al vaglio della polizia. Numerosi e trasversali i messaggi di solidarietà al primo cittadino, il quale, dal canto suo, ha stigmatizzato l’accaduto commentandolo con ironia tramite il personaggio di Crozza Napalm 51.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.