Favarin ha tutta la rosa a disposizione: domenica arriva il derby con la Pistoiese

CALCIO C - Parlando di Lucchese si spera di poter parlare anche di calcio. In effetti nella giornata di martedì la squadra ha ripreso la preparazione dopo i due giorni di riposo concessi da mister Favarin. Alle porte la ripresa del campionato e il derby con la Pistoiese, derby caldo considerando che le due squadre sono invischiate in piena zona retrocessione.

- 2

Partita non facile da preparare considerando tutto quello che accade intorno al pianeta Lucchese. Chiaro che ci sono anche situazioni di mercato in piena evoluzione ma che al momento non si sa con chi andrebbero trattate. I giocatori più richiesti sono i soliti: De Feo, Lombardo, Bortolussi e Provenzano. Da capire anche il modulo tattico che il tecnico della Lucchese vorrà adottare contro gli arancioni. Al’andata la Lucchese s’impose al Melani con un perentorio 4 a 2. Chiaro però che su questa partita e sul resto del campionato pende come una pesantissima spada di Damocle tutto il tourbillon societario. Risolta la questione-Menichini sul tavolo rimangono la vicenda della nuova fideiussione che però patron Moriconi pare non voglia fare e l’insediamento di un gruppo di dirigenti e di una nuova proprietà che la piazza assolutamente non vuole. Mille problemi per la blasonata Lucchese e vedete che alla fine parlare solo di calcio è praticamente impossibile. Difficile essere ottimisti in un momento simile. Tanti cattivi pensieri ma vediamo quello che succederà nei prossimi giorni che saranno decisivi.

Commenti

2


  1. Resettare e ricominciare da capo.. qualunque essa sia la categoria !!


    • Concordo con te al 100% via i buffoni le marionette ed i mangiafuico…
      Ed almeno qualcuno dirà la verità sui conti, siano essi quelli di Moriconi oppure di tutti quelli che si sono succeduti….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.