Mauro Moretti si presenta al processo per la strage di Viareggio

FIRENZE - Si è presentato a sorpresa anche Mauro Moretti in persona questa mattina in aula a Palazzo di giustizia dove è ripreso il processo di secondo grado per la strage di Viareggio del 2009. Due udienze, oggi e domani, dedicate alla relazione preliminare della Corte di Appello.

-

Moretti, all’epoca dei fatti amministratore di Fs e già alla guida di Rfi, è stato condannato in primo grado a 7 anni di reclusione. Non aveva mai preso parte personalmente da imputato a nessuna delle oltre 140 udienze che si sono celebrate tra il 2013 e il 2017 al Tribunale di Lucca.

“Finalmente è presente Mauro Moretti” – commenta il Consigliere regionale del Pd Stefano Baccelli, presente in aula. L’assenza di Moretti fino ad oggi è un “comportamento che ho sempre considerato irrispettoso, sia nei confronti delle vittime e dei loro familiari, i quali hanno invece vissuto e sofferto udienza per udienza il dolorosissimo percorso processuale, sia nei confronti degli stessi magistrati inquirenti e giudicanti. Alla fine ha il buon gusto di sottoporsi direttamente al giudizio di un Tribunale della Repubblica Italiana”.

Di fatto è decollato il processo di Appello, dopo che nella scorsa udienza a dicembre erano state respinte tutte le eccezioni preliminari delle difse volte ad azzarare l’interno processo di primo grado. La terza sezione della Corte di Appello presenta in queste due udienze le risultanze del processo di primo grado che portò alla condanna di 23 dei 33 imputati per i 32 morti di via Ponchielli. Dal 4 al 7 febbraio interverrà l’accusa con la requisitoria dei Pm. Dall’11 al 14 febbraio parleranno le parti civili e dal 18 i difensori.

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.