Mercenari arrestati, chiesto rinvio a giudizio per tre: indagini su Andrea Palmeri

GENOVA - Chiesto il rinvio a giudizio per tre delle sei persone arrestate in estate nell'ambito dell'inchiesta su un giro di mercenari italiani arruolati per combattere con i filorussi. Stralciata, e sono ancora in fase di indagine, la posizione del lucchese Andrea Palmeri, considerato la 'mente' del gruppo.

-

 

Erano andati a combattere coi ribelli del Donbass.Il pm di Genova Federico Manotti ha chiesto il rinvio a giudizio per tre delle sei persone arrestate la scorsa estate nell’ambito dell’inchiesta su un giro di mercenari italiani arruolati per combattere con i filorussi. Sono state stralciate, e sono ancora in fase di indagine, le posizioni di Andrea Palmeri, consideratoi la ‘mente’ del gruppo e ultrà di Lucca di estrema destra, e altre tre persone residenti in nord-italia. Il magistrato ha chiesto il processo per Antonio Cataldo, Olsi Krutani e Vladimir Verbitchii, finiti in carcere. I componenti del sodalizio sono accusati di arruolamento non autorizzato al servizio d’uno stato estero. In pratica, il gruppo veniva pagato per combattere con i ribelli filorussi del Donbass contro il governo. Gli accertamenti del Ros erano partiti dalle perquisizioni di due giovani dai variegati percorsi, tra Forza Nuova, CasaPound e gruppi skinhead dello Spezzino.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.