Minaccia i poliziotti e tenta di disarmarli: rapinatore arrestato

VIAREGGIO - Prima è andato incontro ai poliziotti in modo amichevole e poi li ha aggrediti e minacciati con una pistola ad aria compressa, tentando di disarmare gli agenti. Ma il colpo tentato da un giovane marocchino di 24 anni è finito con l'arresto per rapina aggravata.

-

Il fatto è successo intorno alle 14 di domenica allo stabilimento balneare Teresa in Darsena, dove l’uomo si era introdotto. Il sistema di allarme ha condotto sul posto gli uomini della Squadra mobile del Commissariato di Viareggio.

Gli agenti hanno trovato il nordafricano all’interno. Inizialmente non ha opposto resistenza, ma una volta perquisito ha estratto una pistola (risultata solo dopo ad aria compressa) e l’ha puntata ad uno dei poliziotti minacciando di sparare. Da lì una lunga colluttazione, durante la quale l’uomo ha tentato più volte invano di estrarre le pistole di ordinanza dalle fondine degli agenti.

Alla fine è stato immobilizzato e ammanettato. Subito sequestrato il bottino raccimolato nel ristorante del bagno.

Il giovane marocchino, non in regola con il permesso di soggiorno, aveva alle spalle numerosi precedenti per furti e rapina. Arrestato per rapina aggravata, si trova in carcere a Lucca in attesa di una decisione del Gip.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.