Visite mediche, calano i tempi di attesa

VERSILIA - Un investimento di oltre 2 milioni di euro per ridurre i tempi di attesa delle prestazioni ambulatoriali. Secondo i dati diramati dall’ Asl Toscana nord ovest, l’investimento dell’azienda sanitaria ha già iniziato a dare i suoi frutti

-

Un investimento di oltre 2 milioni di euro per ridurre i tempi di attesa delle prestazioni ambulatoriali. Secondo i dati diramati dall’ Asl Toscana nord ovest, l’investimento dell’azienda sanitaria ha già iniziato a dare i suoi frutti. In Versilia, già nel mese di dicembre 2018, sono state soddisfatte il 97 per cento delle richieste dei cittadini, nei tempi previsti dal ministero della salute in priorità B, breve, e di oltre il 70 per cento in priorità differibile e programmabile. Il percorso da fare è ancoralungo e l’obiettivo è quello di rispondere in tempi adeguati anche al restante 29,15 per cento delle prestazioni. Il finanziamento dei progetti sviluppati dalle aziende sanitarie per migliorare le liste di attesa ha permesso di aumentare il volume di prestazioni come risonanze magnetiche, tac, ecografie e numerose visite specialistiche.

Non in tutti i settori i risultati si sono potuti vedere subito, per la presenza di code da smaltire e per difficoltà specifiche presenti in alcuni territori, legate in particolare alla disponibilità di macchinari e personale, ma su alcune prestazioni il miglioramento nei tempi d’attesa, secondo quanto riferito dall’Asl, è evidente. In particolare, nell’ambito territoriale della Versilia, a gennaio 2019 alcuni tempi di attesa si sono ridotti in maniera significativa. La visita dermatologica in priorità differita è passata da 48 a 9 giorni, mentre la breve è a quattro giorni; la visita oculistica da 110 giorni ora è a 49; anche la visita oculistica da 156 giorni oggi è garantito a 16 (5 per le priorità b). Una importante azione di miglioramento è il passaggio ad accesso libero  per quattro prestazioni: eco addome, visita urologica, ecografia mammaria bilaterale, ed eco collo.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.