La Lucchese è tornata al lavoro; si prepara il derby del 9 marzo a Pisa

CALCIO C - La Lucchese ha ripreso la preparazione: domenica ai rossoneri non scenderanno in campo (ci sarà il 3-0 a a tavolino sul Pro Piacenza escluso dal campionato), ma sabato 9 marzo incombe il derby di Pisa. In una stagione così disgraziata Favarin e i suoi ragazzi vorrebbero regalare una soddisfazione ai tifosi della Pantera.

-

Tirare avanti e dimenticare la sconfitta con la Juventus B. In sostanza è questo lo spirito con cui la Lucchese ha ripreso la preparazione. Favarin e la sua truppa sono tornati a sgobbare di buona lena ove si consideri il morale di un gruppo circondato dal assoluto. In un celebre film di qualche anno fa lo chiamavano il “nulla”. Beh in queste condizioni non è facile preparare nè tantomeno giocare le partite. Eppure senza la copiosa penalizzazione che ammonta (al momento) a 16 punti la Lucchese sarebbe in una posizione di assoluta tranquillità e detto fra noi in una situazione normale avrebbe probabilmente raccolto qualche punto in più. Ne siamo sicuri.

Tuttavia al di là delle emozioni e della rabbia che tutto ciò può comportare la cosa migliore è restare pratici, sui fatti e su quello che almeno sul campo la squadra può e potrà fare. Detto per inciso la penalizzazione di 8 punti inflitta al Cuneo testimonia che alla fine, visto che probabilmente altre penalizzazioni arriveranno anche a carico della Lucchese (si parla di un altro -2), potrebbe maturare uno spareggio-salvezza proprio tra i rossoneri e la formazione piemontese. Questo a vantaggio di altre compagini, vedi Arzachena e Albissola, che possono gioire in questo caso per le disgrazie altrui. Intanto ci sarebbe da preparare il derby del 9 marzo a Pisa, nella partita più importante dell’anno e contro una squadra lanciatissima. Domenica prossima la Lucchese non scenderà in campo e avrà partita vinta a tavolino (3-0) sul Pro Piacenza escluso dal campionato. In tal senso giovedì pomeriggio (ore 16) la truppa di Favarin giocherà un’amichevole al Porta Elisa contro il Vorno, compagine che milita in Eccellenza e i cui dirigenti, dando una mano importante sul piano logistico, hanno dimostrato grande attaccamento ai colori della povera Pantera.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.