Poliziotto aggredito, la denuncia del sindacato: “La sicurezza è in pericolo”

VIAREGGIO - “La Versilia si conferma luogo di spaccio, e non solo in pineta. Mancano agenti, ma anche gli strumenti giusti. E’ dura la reazione del sindacato unitario dei poliziotti della provincia di Lucca alla brutale aggressione che ha visto coinvolto un agente

-

“La Versilia si conferma luogo di spaccio, e non solo in pineta. Mancano agenti, ma anche gli strumenti giusti. E’ dura la reazione del sindacato unitario dei poliziotti della provincia di Lucca alla brutale aggressione che ha visto coinvolto un agente, colpito con un mattone da un pusher nordafricano e ora ricoverato in gravi condizioni all’ospedale. Servono mezzi di contenimento, secondo il sindacato, che garantiscano protezione e tutela per gli operatori. L’utilizzo del taser, spiega, è assolutamente necessario in casi come questi, quando si deve intervenire per bloccare o impedire una aggressione da parte di chi è sotto effetto di stupefacenti. La sicurezza è in pericolo: ogni anno vengono sequestrati sul territorio quintali di sostanze stupefacenti, indice di una rete vasta e organizzata, impossibile da contrastare senza forze adeguate.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.