Un Carnevale arancione contro la violenza sulle donne

VIAREGGIO - Il Carnevale si tinge di arancione per dire no alla violenza sulle donne. Il secondo corso mascherato di domenica vedrà i grandi carri sparare coriandoli arancio, il colore simbolo della battaglia contro i femminicidi. Al termine di una settimana ricca di iniziative di sensibilizzazione.

-

Su tutte il flash mob in programma giovedì alle 17 in piazza Mazzini. E il convegno di sabato pomeriggio al Principe di Piemonte, “Sulla violenza non si scherza”, curato dalla giornalista Ilaria Bonuccelli, per la redazione della Carta di Viareggio, un documento da presentare alle istituzioni.

Molte le personalità attive nella lotta di genere attese. Tra queste Vittoria Doretti,  Responsabile Rete regionale Codice Rosa, che riceverà il Premio Ondina.

Una campagna accompagnata dal “manifesto delle donne” disegnato ad hoc dal maestro viareggino Giorgio Michetti, 106 anni, che ha “impresso” nero su bianco le parole selezionate da Cecilia Robustelli, una delle più importanti esperte di linguaggio di genere in Italia. Il manifesto in formato digitale sarà scaricabile dal sito della Fondazione: il ricavato sarà destinato a creare un fondo per l’assistenza legale gratuita, anche in sede civile, delle donne vittime di violenza.

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.