Il Castelnuovo è salvo, il Vorno quasi mentre il Camaiore ci…spera

CALCIO ECCELLENZA - Nonostante la secca sconfitta di Cenaia il Castelnuovo è matematicamente salvo con tre giornate di anticipo. Bello anche il punto strappato dal Vorno a Livorno. Camaiore travolto a Grosseto dalla capolista coi bluamaranto che si giocheranno la salvezza-diretta negli ultimi 270'.

-

 

La 27esima giornata del campionato di Eccellenza è andata in archivio esprimendo un primo verdetto che peraltro era ampiamente scontato: il Castelnuovo è salvo. Nonostante la secca sconfitta (3-1) patita sul campo dell’Atletico Cenaia i gialloblu hanno ormai vantaggio tale che la matematica li mette al riparo da qualsiasi sorpresa. Insomma il Castelnuovo giocherà in Eccellenza anche il prossimo anno. L’auspicio dei tifosi magari è quello di avere una squadra più competitiva per traguardi ambiziosi. La risposta ora passa alla società. Domenica abbastanza vantaggiosa anche per il Vorno che strappa un prezioso pareggio sul difficile campo della Pro Livorno terza forza del campionato. Un guizzo di Haoudi ad una manciata di minuti dal 90esimo regala un sorriso a 32 denti (tanti i punti in classifica) alla squadra di Alfredo Cardella che la salvezza-diretta è un più vicina. Nulla da fare invece per il Camaiore che poco ha potuto contro lo strapotere stagionale della capolista Grosseto impostasi 4 a 0.

Dando uno sguardo ala classifica si può notare che i maremmani sono ormai ad un passo dal ritorno in serie D. Detto della salvezza del Castelnuovo che rimane all’ottavo posto anche il Vorno è molto vicino alla permanenza in categoria che sarebbe risultato eccellente. Ed anche lo stesso Camaiore può farcela ad evitare i playout.

Domenica prossima con nuovo orario alle 15 fari puntati sul Camaiore che ospita un San Miniato ormai tranquillo. Ecco tre punti avrebbero valore enorme per i bluamaranto che devono tenere lontano il Cenaia. Gare interne anche per il Vorno che ospita il Montignoso e il Castelnuovo che al Nardini attende la visita del Castelfiorentino. Ma lì sarà già festa.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.