Sicurezza ferroviaria: cittadini partecipi nelle indagini

VIAREGGIO - Potranno essere di nuovo coinvolti nella fase delle indagini i familiari delle vittime (o in generale i cittadini) coinvolti in incidenti ferroviari. E' quanto prevede l'emendamento approvato oggi in Commissione VIII al Senato, presentata da Massimo Mallegni (FI) su spinta dell'associazone Il Mondo che Vorrei.

-

Una riconquista di trasparenza voluta dai familiari delle vittime del disastro ferroviario di Viareggio del 2009.

“Anche i parenti delle vittime per gli incidenti ferroviari potranno presentare i loro pareri ed opinioni sull’indagine ed essere autorizzati ad esprimere osservazioni sulle informazioni in progetti di relazione” – spiega il senatore Mallegni. “Di fatto viene mantenuto quanto previsto nell’articolo 21 e 22 della procedura investigativa mentre il Governo avrebbe voluto precludere la possibilità ai cittadini di partecipare attivamente alle inchieste.

“Siamo tornati indietro – spiega ancora Mallegni – rispetto alla posizione assunta dal Governo reintroducendo l’emendamento che permette ai cittadini di essere parte integrante del momento investigativo. E’ un punto fondamentale per garantire un percorso investigativo trasparente ed una partecipazione vera nelle attività di inchiesta”.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.