A Viareggio gli spazi pubblici saranno concessi solo agli anti fascisti

VIAREGGIO - E' stato firmato all'unanimità nel consiglio comunale convocato proprio nella data della Liberazione, l'atto di indirizzo con cui l'amministrazione comunale non concederà spazi pubblici a gruppi neo fascisti. Assenti alla seduta i consiglieri della Lega.

- 1

Giorgio Del Ghingaro, sindaco di Viareggio è intervenuto in consiglio comunale in occasione della ricorrenza del 25 aprile, festa della Liberazione. Assenti i consiglieri della lega Santini, Baldini, Pacchini. Al termine della seduta è stato approvato il documento in cui  la città di Viareggio non accetta manifestazioni di stampo neo fascista: gli spazi pubblici verranno concessi solo a chi dichiarerà esplicitamente di ripudiare le ideologie fasciste e di riconoscersi nei principi fondanti la Democrazia. L’atto di indirizzo è stato approvato dal Consiglio comunale all’unanimità dei presenti i quali, su invito del sindaco, si sono seduti tutti sui banchi della maggioranza, Pd e Stefano Pasquinucci, compresi.

Commenti

1

  1. Federico Guidi


    L’assenza di quei consiglieri dalla seduta e dalla cerimonia di deposizione corona al Monumento ai Caduti,offende le Istituzioni e le varie Associazioni presenti così come lo spirito antifascista ampiamente condiviso dai nostri concittadini. Ma, a mio avviso, è anche un autentico gesto sacrilego nei confronti delle Medaglie d’Oro Inigo Campioni, Manfredo Bertini e Vera Vassalle. Mi firmo: Federico Guidi Viareggio, 26 Aprile 2019

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.