Europa Cinema, primo ciak nel segno di Mario Tobino

Nel segno di Mario Tobino si è alzato il sipario sull’edizione 2019 di Europa Cinema alla galleria d’Arte Moderna e Contemporanea. Ad aprire le danze, la proiezione del film 'La spiaggia di là dal molo'

-

Nel segno di Mario Tobino si è alzato il sipario sull’edizione 2019 di Europa Cinema alla galleria d’Arte Moderna e Contemporanea. Ad aprire le danze, la proiezione del film La spiaggia di là dal molo, di Giovanni Fago, girato tra i monumenti e i luoghi suggestivi di Viareggio, come la Tenuta Borbone, il bagno Principe di Piemonte, il molo, la Passeggiata. C’è anche Lucca, con la stazione e l’ex ospedale di Maggiano. Un rapporto, quello di Mario Tobino e il cinema che sembrava essersi esaurito e che si riattiva proprio con questo fim: un viaggio nei sentimenti di una Viareggio che con la sua vivacità culturale ha influenzato la personalità e l’opera del celebre poeta della follia. Lo stesso tema della rassegna, inserita da alcuni anni nel contesto del Lucca Film Festival, ha un valore introspettivo: si parla della donna nella promozione dei diritti umani. Una particolare attenzione verrà data alla relazione tra i diritti umani in Europa e negli Stati Uniti, facendo di Viareggio un ponte ideale tra le due realtà.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.