Incontro sull’artista garfagnino Fulvio Pennacchi

CASTELNUOVO GARFAGNANA - Si è svolto a Castelnuovo Garfagnana presso la sala Suffredini un incontro di approfondimento e di conoscenza sull'artista garfagnino Fulvio Pennacchi, che lasciò l'Italia nel 1929 forse per dissidi politici interni al partito Fascista per diventare uno degli artisti del 900 più apprezzati in Brasile, e non solo.

-

 

Le sue opere sono esposte nelle gallerie nazionali; i suoi affreschi arricchiscono luoghi di culto e importanti edifici pubblici come municipi e aereoporti. L’iniziativa di far conoscere a distanza di 27 anni dalla sua morte questo artista nato a Pianacci frazione del comune di Villa Collemandina, che all’età di 17 anni partecipò anche alla marcia su Roma, nasce dall’associazione IAGB (intorno all’arte di Gino Bertoncini) presieduta dall’artista Sergio Suffredini. La serata, aperta dal saluto del vice sindaco di Castelnuovo Patricia Tolaini e dal Sindaco di Villa collemandina Dorino Tamagnini, ha visto anche la partecipazione della “Fondazione Paolo Cresci per la storia dell’emigrazione italiana” con il presidente Sandro Bianchini e il direttore Pietro Luigi Biagioni.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.