Liberazione: la memoria dei fratelli Rosselli raccontata agli studenti

VIAREGGIO - Una lezione di antifascismo nella memoria dei fratelli Carlo e Nello Rosselli, i due attivisti fiorentini uccisi, esiliati, nel 1937 in Francia da sicari riconducibili al regime fascista. L'iniziativa, inserita dall'Anpi nel programma della Liberazione, si è svolta a Villa Paolina.

-

Nelle sale a piano terra è stata allestita una mostra dedicata alle due figure simbolo della lotta al fascismo, curata della Fondazione Circolo Fratelli Rosselli e dell’ISREC (Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea).

In sala a salutare gli studenti del Liceo Classico Carducci di Viareggio è arrivato il sindaco Giorgio Del Ghinigaro, che ha detto: “Bisogna saper distinguere fra chi ha lottato per la libertà e chi ha prodotto violenza e sangue”. Seguito dall’intervento dell’onorevole Valdo Spini, l’ex Ministro e sottosegretario  oggi presidente della Fondazione Fratelli Rosselli.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.