Cadavere di un uomo rinvenuto in centro storico, ipotesi omicidio: fermati i 2 coinquilini

LUCCA - Il cadavere di un uomo, un 50enne originario dello Sri Lanka, è stato rinvenuto questa mattina in un appartamento in via del Toro, nel centro storico di Lucca. Sul posto la Polizia e gli uomini della Procura. Secondo quanto trapelato il corpo presenterebbe ferite da arma da taglio. Aperto fascicolo per omicidio preterintenzionale. Ascoltati in questura i 2 coinquilini della vittima.

-

Sono ancora tutti da chiarire i contorni della vicenda che ha portato al rinvenimento, nelle prime ore della mattinata di mercoledì, del cadavere di Roshan Silva Kalukankanamalage 50 enne originario dello Sri Lanka ,in questo appartamento di via del Toro in centro a Lucca. Per il momento la squadra mobile che ha in mano le indagini, ha portato i  questura i due coinquilini della vittima insieme alla sua attuale compagna per essere ascoltati.  Sul corpo del 50 enne il medico legale Stefano Pierotti ha rilevato numerose ferite da taglio, anche sui polsi, che in un primo momento avevano fatto pensare a un gesto volontario ma che si sono poi rivelate inferte da un’altra persona. Le uniche cose certe, secondo le testimonianze dei familiari della vittima e dei vicini di casa, sono la natura burrascosa della relazione con la compagna e una lite ha avvenuta intorno alla mezzanotte di mercoledì per sedare la quale sono intervenuti i carabinieri. La donna è stata poi accompagnata al pronto soccorso in stato di chock ed il mercoledì mattina si è recata in Questura per denunciare l’accaduto affermando di aver paura a tornare a casa. Per vederci chiaro gli uomini della Polizia si sono recati nel piccolo appartamento trovando però il corpo dell’uomo privo di vita. In questura sono stati accompagnati un coinquilino che era nell’appartamento all’arrivo degli agenti e un secondo uomo, domiciliato sempre nell’appartamento, rintracciato poco dopo. Quello che è accaduto dal momento della lite a quello del rinvenimento del corpo è ciò che dovranno chiarire le indagini, affidate al sostituto procuratore Salvatore Giannino.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.