Ragghianti: “Nessuna caccia alle streghe per i bus turistici”

LUCCA - L'assessore al turismo Stefano Ragghianti getta acqua sul fuoco sulla questione delle multe ai bus turistici, tranquillizzando associazioni di categorie e comuni limitrofi. Dopo i picchi del 2018 tutto sta rientrando nella normalità.

-

” Ammettiamo che un problema, nei mesi scorsi, c’è stato, ma abbiamo effettuato correttivi, anche a seguito delle richieste delle categorie e adesso il fenomeno è rientrato nella normalità”. Commenta così l’assessore al turismo Stefano Ragghianti, la questione relativa ai controlli dei bus turistici e alle numerose sanzioni elevate, sopratutto durante i mesi di ottobre novembre, tanto da far salire Lucca alle cronache d’oltralpe come meta da evitare. Le sanzioni elevate, 120 su 250 pullman controllati nel 2018, riguardano sopratutto irregolarità sul foglio verde, un documento di cui devono essere provvisti tutti i mezzi. L’eco di questa rigidità nei controlli lucchesi è dunque arrivata lontano, trasportata dai tanti autisti di pullman turistici che si sono visti sanzionati, tanto da far scattare l’allarme delle associazioni di categoria come Federalberghi . Ma l’assessore Ragghianti getta acqua sul fuoco e rassicura anche le amministrazioni dei comuni limitrofi, come quella di Montecatini, che avevano sollevato la problematica chiedendo spiegazioni all’amministrazione comunale.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.