Grande successo per i primi due mesi del Museo della Follia

LUCCA - A due mesi dall'apertura e ad un terzo del suo percorso cittadino, il Museo della Follia allestito e realizzato all'interno della Cavallerizza di Piazzale Verdi rappresenta un'attrazione di sicuro richiamo sia per i lucchesi m anche per turisti e studenti. Il museo che possiamo definire itinerante è approdato a Lucca dopo aver partecipato alla Biennale di Venezia, poi Mantova, Catania, Matera e Napoli.

-

 

Curato in prima persona da Vittorio Sgarbi che ha voluto personalizzare l’esposizione lucchese con molti riferimenti a Mario Tobino e non solo.

Sara Pallavicini, Giovanni Lettini, Stefano Morelli e Cesare Inzerillo sono le perone che lo hanno realizzato e la tappa lucchese è curata in prima persona da Franca Severini.

Per cui quasi 400 persone ogni giorno hanno fatto questo ricco percorso, quasi un labirinto emozionale dove è possibile ammirare oltre 200 opere tra dipinti, sculture, fotografie, installazioni interattive. In esposizione opere di artisti di altissimo livello tra cui Lega, Mancini, Ligabue, Pirandello e Bacon.

Vi ricordiamo che il Museo sarà visitabile fino al prossimo 18 agosto e per gli appassionati delle uscite serali il 18 maggio in occasione delle notti nei musei rimarrà aperto fino alla mezzanotte

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.