Il viaggio del Pellegrino Paolo

LUCCA - Un lungo cammino, da Altopascio a Lucca, per il nuovo Arcivescovo della diocesi lucchese, Paolo Giulietti. Quasi tremila persone hanno accompagnato il nuovo Vescovo fino alla cattedrale di San Martino.

-

E’ iniziato da Altopascio, alle 9:00, il lungo cammino di pellegrinaggio che ha portato alla Cattedrale di San Martino il nuovo Arcivescovo della Diocesi di Lucca Paolo Giulietti. Accompagnato dai pellegrini provenienti da Perugia, il Vescovo ha percorso la via Francigena fino a giungere alla chiesa di Capannori. Qua i pellegrini si sono riuniti ai tanti giovani della diocesi che avrebbero proseguito il pellegrinaggio fino a giungere a Lucca.

Dopo una sosta di qualche ora, alle 14.30 il cammino è proseguito. Un lungo corteo ha seguito il Vescovo che ha salutato i molti che lo hanno atteso lungo il percorso per tutto il tracciato della via Francigena fino a giungere all’ultima tappa prima di giungere in centro storico, il Santuario di Santa Gemma. Moltissime le persone che qua hanno atteso il Pellegrino Paolo. E qua, all’interno del Santuario, il nuovo Vescovo ha pregato insieme ai fedeli, rivolgendo il suo primo pensiero proprio ai giovani.

Smessi i panni del pellegrino ed indossato l’abito talare, il cammino del nuovo vescovo è proseguito, affiancato dal cardinale Giuseppe Betori e seguito da circa tremila persone che lo hanno accompagnato fin dentro la cerchia urbana. Dopo il saluto delle autorità in piazza San Giovanni, arrivo in cattedrale, con l’abbraccio con il vescovo Italo Castellani e l’omaggio al Volto Santo. Stipata la chiesa di San Martino come non si vedeva da anni, per l’inizio di questo nuovo corso per i fedeli lucchesi e per tutta la diocesi.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.