La pioggia non ferma la manifestazione contro assi e bretellina

CAPANNORI - Nonostante la pioggia battente delle prime ore della mattinata, sono stati circa un centinaio i partecipanti alla manifestazione indetta dal comitato viabilità sostenibile e salvaguardia del territorio di Capannori.

- 1

Il ritrovo era fissato davanti alla chiesa di Tassignano e nonostante l’iniziale titubanza – visto che era presenta circa un terzo di coloro che, a detta degli organizzatori, avevano annunciato la propria adesione – I vertici del comitato hanno deciso di marciare comunque fino alla nuova piazza Aldo Moro. I temi della protesta sono quelli ormai noti alle cronache, ovvero il totale rifiuto del progetto degli assi viari, anche se questo venisse modificato e l’altrettanto rifiuto rispetto alla bretellina che l’amministrazione comunale uscente avrebbe fatto inserire nelle opere accessorie al raddoppio ferroviario. Oltre al grave impatto sul territorio agricolo, secondo il comitato, l’intervento prevederebbe anche l’abbattimento di 38 edifici, tra abitazioni e annessi agricoli.

Il corteo è dunque sfilato percorrendo la Romana e giungendo davanti al comune, fermandosi ai margini della piazza. Per quanto le intenzioni degli organizzatori fossero quelle di promuovere una protesta a-politica, la vicinanza con la scadenza elettorale ha visto la presenza di tutti i candidati avversari al sindaco uscente che si sono uniti al corteo.

 

Commenti

1

  1. Claudio Giammattei


    Il sindaco Menesini, padre padrone, vuole stravolgere la vita dei cittadini della piana favorevole agli assi viari ed al raddoppio della ferrovia. Un tratto di ferrovia dove si concentrano abitazioni ed annessi, un tratto di poco più di un paio di km che potrebbe restare a binario unico come resterà a Montecatini e Pescia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.