Lucca 2030, consiglio comunale fiume sul futuro della città

LUCCA - Idee e suggerimenti per immaginare il futuro della città. Lucca 2030 è il titolo sotto il quale è andato in scena il consiglio comunale aperto agli interventi di associazioni, comitati e rappresentanti della vita sociale, artistica ed economica lucchese.

-

Il consiglio è stato richiesto dal capogruppo di SiAmo Lucca, Remo Santini ed alla fine ha visto gli interventi di ben 45 persone. Prima però ha parlato il sindaco Tambellini, che ha sottolineato in particolare i successi ottenuti in campo turistico, con i numeri sugli arrivi e le presenze in continua ascesa.

Poi è iniziata la lunga teoria degli interventi, aperta da Andrea Colombini, patron del Puccini e la sua Lucca Festival, che ha indicato la strada delle sponsorizzazioni sul web per valorizzare al meglio i due tesori lucchesi, le mura e, appunto, Puccini.

Poi via via tutti gli altri. Tantissimi i temi trattati. Dalla necessità di difendere il turismo di qualità a quella di studiare strategie per limitare l’inquinamento atmosferico. Al Comune è stato chiesto di aprirsi al confronto con le varie realtà del territorio per poi procedere a scelte condivise.

Il consiglio, iniziato alle 17 è proseguito per 6 ore, per concludersi alle 23. Adesso per l’amministrazione comunale la sfida sarà quella di trarre il massimo profitto dagli spunti che sono arrivati da questa seduta.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.