Operai precipitati, chiesto il processo per sette persone

LUCCA - La Procura di Lucca ha chiesto il rinvio a giudizio di sette persone per la morte di Eugenio Viviani e Antonio Pellegrini, i due operai della cooperativa agricola Morelli che morirono nel settembre del 2017 precipitando al suolo, a causa del cedimento del braccio meccanico della gru, dove erano saliti per montare i portalumini della Luminara di Santa Croce. 

-

A presentarsi davanti al giudice per le udienze preliminari dovranno essere l’amministratore delegato, il presidente ed il direttore tecnico della ditta che aveva venduto il mezzo alla cooperativa Morelli. Oltre a loro, anche quattro fornitori della ditta stessa.

L’inchiesta è stata particolarmente complessa ed ha richiesto numerosi accertamenti di natura tecnica.

Secondo il procuratore capo Pietro Suchan ed il sostituto Elena Leone, che hanno coordinato le indagini, ci sarebbero a loro carico responsabilità inerenti la conformità del braccio meccanico della gru alla normativa di sicurezza. Adesso sarà il gup a decidere se dovranno essere processati o meno.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.