Picchia e minaccia di morte la moglie: arrestato

VIAREGGIO - Per due anni ha maltrattato la moglie con botte e insulti.  Negli ultimi giorni, è arrivato anche a minacciarla di morte. Un uomo di 38 anni,  con precedenti per reati contro il patrimonio, è stato arrestato dagli agenti del commissariato di Viareggio

-

Per due anni ha maltrattato la moglie con botte e insulti.  Negli ultimi giorni, è arrivato anche a minacciarla di morte. Un uomo di 38 anni,  con precedenti per reati contro il patrimonio, è stato arrestato dagli agenti del commissariato di Viareggio, dove si è recata la donna nei giorni scorsi trovando il coraggio di denunciare il marito dopo essere finita al pronto soccorso al termine dell’ennessima lite violenta. Il marito, probabilmente sotto l’effetto di stupefacenti, l’aveva picchiata brutalmente procurandole diverse lesioni. La prognosi, emessa dall’ospedale, è di 25 giorni. Alla polizia la donna ha raccontato che i maltrattamenti, continui e sempre dovuti a futili motivi, si erano intensificati a partire da maggio del 2018, quando il compagno aveva ripreso a far uso di cocaina e abuso di alcolici. Nei giorni scorsi, a seguito della denuncia presentata dalla donna, la polizia ha immediatamente avviato le ricerche del marito violento, fermato poco dopo alla scuola dei figli mentre cercava di farli uscire in anticipo. Secondo quanto raccontato dalla donna agli agenti, l’uomo proprio durante l’ultima lite, l’aveva minacciata con queste parole: “Se mi lasci, non vedrai più i bambini”. Il 38enne è stato giudicato al tribunale di Lucca con rito direttissimo, a seguito del quale è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari.  La donna e i figli, invece, sono stati collocati in una struttura protetta.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.