Primo maggio, a Bolognana commemorazione dei caduti sul lavoro

GALLICANO - Era una sera d'autunno di 80 anni fa quando quando nei pressi di Bolognana nel comune di Gallicano a causa del crollo di una galleria persero la vita 10 operai minatori che stavano lavorando alla realizzazione dei condotti idrici per alimentare le centrali idroelettriche della zona.

-

Il 1 maggio la valle del Serchio ricorda tutti i suoi caduti sul lavoro con una manifestazione che si svolge a pochi metri da dove nel 1939 si consumò questa terribile tragedia.

Oggi è ancora molto vivo nella comunità il ricordo di quei giorni che si è tramandato nei racconti orali da padre in figlio e proprio per questo alcuni anni fa il gruppo donatori di sangue Fratres Bolognana e il gruppo Marciatori vollero riaccendere il ricordo della tragedia che segno il piccolo paese garfagnino.

Lo fecero coinvolgendo Enel e tutte le istituzioni, in questi ultimi anni la commemorazione è diventata un punto fermo per la valle del Serchio.

Dopo l’intervento del Vice Sindaco di Gallicano Dino Ponziani e altri amministratori è stato Giacomo Saisi che a nome delle tre sigle sindacali ha sottolineato quanto ancora oggi sia necessaria massima attenzione sulla sicurezza sui posti di lavoro.

il Presidente Anmil Max Mallegni ha sottolineato l’importanza di ricordare questa tragedia perchè si possa agire Sulla prevenzione.

Enel era presente con Gino Bianchi responsabile unità territoriale di Lucca.

La manifestazione si è conclusa come avviene ormai da alcuni anni dall’esibizione del gruppo sbandieratori e musici di Gallicano

Area degli allegati

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.