Pronto soccorso, emergenza medici

VERSILIA - La carenza di medici al pronto soccorso dell’ospedale Versilia è adesso più che mai un’emergenza, come lo è per l’intera azienda Asl Toscana Nord Ovest, e nel resto d’Italia. Il problema? Non si trovano le professionalità.

-

La carenza di medici al pronto soccorso dell’ospedale Versilia è adesso più che mai un’emergenza, come lo è per l’intera azienda Asl Toscana Nord Ovest, e nel resto d’Italia. Il problema? Non si trovano le professionalità. Mancano specialisti della medicina d’urgenza. E’ la stessa direttice generale Maria Letizia Casani a confermarlo alle porte della stagione estiva che richiede di mettere in campo, urgentemente, un piano staoridnario per permettere l’ingresso immediato di giovani medici. Per colmare il deficit, inoltre, che nell’intera azienda è di 43 specialisti e di almeno 4 nel pronto soccorso del Versilia – la direzione ha deciso di rimettere in servizio personale in pensione. Nel frattempo arrivano otto infermieri di rinforzo a giugno. I numeri dell’emergenza parloano chiaro: dal 2016 al 2019 sono aumentati gli accessi al pronto soccorso: 76.832 nel 2016, 79.015 nel 2017, 81.881 nel 2018; anche nel primo trimestre 2019 l’aumento è evidente rispetto agli anni precedenti: 19.357 contro i 18.307 dei primi tre mesi del 2018.
Sono positivi in particolare i dati d’attività sui codici gialli: la percentuale di accessi al Pronto Soccoso in codice giallo visitati entro 30 minuti è passata da 74,18%  del 2017 a 81,36% del 2018 ed è in miglioramento anche in questi primi mesi del 2019. In generale, nell’intero ambito territoriale dell’ospedale Versilia il personale medico è in aumento: al 30 aprile 2019 gli operatori in totale sono 1.915, contro i 1.886 del 31 dicembre 2018 (+29).

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.