Quando Villa Bertelli era la sede del polverificio Sipe

FORTE DEI MARMI - Il 31 maggio del lontano 1916 un settore del polverificio S.I.P.E. a Vittoria Apuana esplose causando la morte di nove operai e il ferimento di ben ottanta persone, otto permanenti. Una tragica fatalità che, una volta finita la guerra, portò poi alla chiusura della fabbrica della S.I.P.E., Società Italiana Prodotti Esplodenti.

-

In seguito  con l’espansione turistica della Versilia, la sede direttiva del polverificio venne trasformata in albergo, quando venne acquistata dalla famiglia Bertelli.

E’ questa l’origine di quella che è oggi è Villa Bertelli, raccontata in un libro di Claudio Lari, che sarà presentato venerdì 31 maggio alla 17.30 nel Giardino D’inverno. Evento promosso da Villa Bertelli e Fondazione Vittorio Veneto, presentato dalla giornalista Silvana Arata. Presenti anche i familiari delle vittime di un secolo fa.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.