Un incontro con il territorio per illustrare le strategie della Fondazione CrL

LUCCA - Solidità, sostenibilità, sussidiarietà: queste le parole-chiave alle quali il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Marcello Bertocchini, ha voluto improntare l’Incontro con il Territorio. Una iniziativa per illustrare ai rappresentanti delle istituzioni e ai maggiori stakeholder della provincia le strategie messe a punto dalla Fondazione per gli anni avvenire.

-

Accanto alla solidità finanziaria, ma anche a quella propria della capacità organizzativa e dell’utilizzo delle risorse umane, Bertocchini ha parlato del ruolo che la Fondazione intende svolgere sempre di più in futuro: un ruolo complementare e non sostitutivo rispetto a chi – enti pubblici e associazioni private – intende beneficiare dei contributi che la stessa Fondazione assegna. Coordinato da Massimo Marsili, responsabile progetti della Fondazione, e accompagnato da una vivace narrazione per immagini e fumetti, realizzati in diretta dal disegnatore viareggino Federico Bertolucci, l’incontro si è sviluppato attraverso gli interventi di Donatella Buonriposi, dirigente dell’Ufficio Scolastico di Lucca, Livorno e Massa Carrara, Edoardo Gugliotta dell’Istituto di Credito sportivo e Martino Panighel di Synloc, società di riferimento nel mercato degli investimenti nel campo delle infrastrutture e dell’energia a supporto dello sviluppo locale. Sulle tematiche del Volontariato, Sociale e Terzo Settore sono intervenuti la vicepresidente della Fondazione, Lucia Corrieri Puliti, ed Emanuele Rossi, professore ordinario di Diritto Costituzionale alla Scuola S. Anna. Di arte e cultura come motori di crescita sociale ed economica hanno parlato lo stesso coordinatore Massimo Marsili, e il direttore della Fondazione Ragghianti, Paolo Bolpagni, mentre su ricerca e università sono intervenuti Claudio Montani, del CNR di Pisa, e Pietro Pietrini, direttore di IMT. Franco Mungai, responsabile tecnico della Fondazione ha illustrato gli sviluppi e le progettualità legate all’ampliamento della residenza universitaria di IMT nelle strutture di Via Brunero Paoli, mentre la direttrice della Fondazione, Maria Teresa Perelli, ha fatto il punto sui bandi per contributi, delineando strategie e risultati. A fine giornata sono state raccolte le tante suggestioni emerse dal confronto. Nei prossimi mesi, la Fondazione promuoverà una serie di incontri sulla Piana, in Versilia e in Valle del Serchio.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.