I 73 anni della Repubblica Italiana

LUCCA - Cortile degli Svizzeri è stato il teatro in cui si sono svolte le celebrazioni per il 73 esimo anniversario di fondazione della Repubblica Italiana.

-

La cerimonia è iniziata come da tradizione con l’ingresso dei labari delle associazioni combattentistiche e d’arma, seguiti da quelli della Provincia, del Comune di Lucca, degli altri Comuni e di quello di Stazzema, decorato della medaglia d’oro al valor militare. Al termine, il passaggio in rassegna da parte del nuovo prefetto di Lucca, Leopoldo Falco – appena insediatosi in città  – e la cerimonia dell’alzabandiera.

La Festa della Repubblica è poi proseguita con la lettura del messaggio inviato dal Capo dello Stato Sergio Mattarella da parte dello stesso prefetto, che al termine ha presentato il suo saluto alla città. Dopo di lui sono intervenuti i bambini della classe quinta della scuola primaria di Piegaio che hanno letto le proposte che porteranno a Roma nell’ambito del progetto “Vorrei una legge che”, incentrate su una maggiore diffusione della Costituzione e dei suoi articoli anche tra i giovani.

Il prefetto ha poi consegnato gli attestati di riconoscimento di cavaliere della Repubblica, le medaglie agli eredi dei deportati nei campi di concentramento e i riconoscimenti di maestri del lavoro. Le celebrazioni si sono poi concluse in piazza XX settembre dove è stata deposta una corona d’alloro al monumento ai caduti.

 

 

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.