Il piano che fissa luoghi e regole per mercatini e fiere fino al 2031

LUCCA - Dopo anni di incertezze, il Comune di Lucca mette un punto fermo su mercatini e fiere in città e nelle frazioni. E' stato infatti varato il nuovo piano per il commercio sulle aree pubbliche, che stabilisce quale sarà la situazione degli ambulanti per i prossimi 12 anni.

-

Per intenderci, adesso gli operatori hanno la certezza che fino al 2031 i banchi del mercato bisettimanale rimarranno in piazzale Don Baroni, e quelli delle Fiere di Natale, Pasqua e Settembre rimarrano in piazza Napoleone. Il piano chiarisce in generale quali sono i mercati riconosciuti, sia rionali che cittadini, permettendo così agli operatori ambulanti che vogliono investire su loro lavoro di farlo con la certezza che la situazione non cambierà per 12 anni.

Il piano ha previsto anche la verifica delle licenze, che adesso potranno essere rimesse a bando. Non mancano le sorprese. Ad esempio è emerso che la Fiera del Settembre Lucchese, che vanta 336 banchi, quasi la metà sono da riassegnare. Tra i nuovi mercati che entrano nel piano ci sono quello rionale di Nozzano e quello biologico in piazza San Francesco. Mentre alla fine dell’anno scadranno, e non saranno rinnovati, i posteggi ambulanti in piazza Santa Maria.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.