Confcommercio attacca: “Lucca Medievale? Una sagra dentro le mura”

LUCCA - Ha lasciato una coda di polemiche la manifestazione "Lucca Medievale", andata in scena nel weekend a Porta Sant'Anna. La Confcommercio ha infatti espresso la rabbia degli operatori del settore pubblici esercizi del centro storico, per la decisione del Comune di concedere agli organizzatori della manifestazione spazi per cucinare e far mangiare i visitatori su panche e tavoli di legno.

-

In questo modo, spiega una nota della Conmfcommercio, l’evento si è trasformato in una vera e propria sagra all’interno delle Mura. Una inaccettabile concorrenza sleale, secondo i commercianti, che attaccano su vari fronti, chiedendo in primis  se gli organizzatori di “Lucca Medievale” hanno pagato il suolo pubblico, e se sì, con quale tariffa. In secondo luogo, il sindacato Pubblici esercizi della Confcommercio chiede chiarimenti sul rispetto delle regole di arredo e decoro urbano ma anche di quelle igienico sanitarie.

Non è la prima protesta del genere di Confcommercio, che qualche settimana fa contestò l’ultima edizione di Verdemura, sempre per la presenza di molti punti di ristoro.

“Ci sono operatori che stanno sul territorio tutto l’anno, pagano tariffe salatissime per la raccolta dei rifiuti e per il suolo pubblico e poi si trovano a fare i conti con manifestazioni che diventano da concorrenti commerciali”, conclude Confcommercio, secondo la quale non si può più stare in silenzio di fronte al fenomeno delle sagre che adesso entrano anche in centro storico.

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.