Cedimenti condotto pubblico, arrivano i tecnici regionali

LUCCA - Si terrà giovedì prossimo il sopralluogo dei tecnici della Regione Toscana sul condotto pubblico, intervento più volte sollecitato dal Consorzio di Bonifica e diventato di urgenza prioritaria dopo i cedimenti e i danni che si sono registrati nei giorni scorsi.

- 2

Prima il cedimento di parte del tratto di muro che costeggia via dell’ Acquacalda a San Pietro a Vico, poi l’ulteriore crollo del paramento in piazza Cittadella, già danneggiato probabilmente da un’auto in manovra lo scorso anno e ulteriormente oggetto di crollo nelle ultime ore. Problematiche differenti che però hanno posto come prioritaria la definizione del ruolo del Consorzio di Bonifica, incaricato sì di eseguire gli interventi di ordinaria manutenzione del condotto ma che adesso si trova a dover fronteggiare interventi tutt’altro che ordinari.

Sotto l’attenzione dei tecnici verrà sottoposta anche la questione degli alti livelli dell’acqua a seguito della realizzazione delle centraline idroelettriche, da più parti indicata da sempre come alla base delle problematiche riscontrate negli ultimi anni ma mai definita con certezza.

Commenti

2


  1. Eh beh, se il problema e tennico…


  2. Mi sembra di capire che qualcuno nominando più volte il Consorzio Toscana Nord 1 (ex bonifica) vorrebbe attribuire allo stesso delle responsabilità e delle negligenze che sono a parer mio ingiustificate,ed indirizzate al soggetto sbagliato.
    Difatti come giustamente enunciato nel servizio di TVNOI l’ordinaria manutenzione è nettamente superata,ed è divunuta emergenza straordinaria e di competenza della Regione Toscana che su sollecitazione del Presidente Ridolfi e dell’Amministrazione consortile si è finalmente mossa annunciando il sopralluogo di cui al servizio suddetto.
    Diamo a Cesare quel che è di Cesare , il Consorzio fa la sua parte e la fa bene ,e se si vuole caricarlo di compiti che esulano dalle sue competenze si fa un gioco che ricorda la politica…quella di basso livello…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.