Il derby va alla Lucchese, Ghiviborgo battuto 2-0

SERIE D - La ventunesima giornata del campionato di serie D proponeva al Porta Elisa il derby tra la Lucchese ed il Ghivizzano Borgo a Mozzano. Match conquistato dai rossoneri per 2 a zero con un gol di testa di Iadaresta  al 12 esimo del secondo tempo e raddoppio di Nolè al 32 esimo

-

Ospiti che hanno sprecato un rigore a inizio partita. Si gioca con il lutto al braccio per la morte della giovane Giulia Salotti di Borgo a Mozzano. Dopo un minuto di silenzio la partita inizia con gli ospiti subito pericolosi al terzo, prima con Felleca poi con Nottoli. Al quarto Pardini atterra Felleca in area, per il signor Rizzello di Casarano è rigore. Sul dischetto si porta lo stesso Felleca che però si fa ipnotizzare da Coletta calciando debole e centrale. Il numero uno rossonero respinge tra gli applausi della Curva Ovest. SI entra poi in una fase in cui le due squadre si annullano a centrocampo fino al 21 quando Vignali aggancia un buon pallone in corsa ma, sbilanciato, calcia male e la palla finisce a lato. Al 27 esimo ancora Vignali protagonista Pagnini è bravo a respingere poi la difesa libera. Al 44 l’azione più pericolosa del primo tempo per i rossoneri: cross di Nannelli per la testa di Iadaresta che svetta e impegna Pagnini che respinge con l’aiuto del palo.

La ripresa inizia senza cambi, poi al sesto Monaco decide per un doppio cambio, dentro Nolè per Soldati e Matteucci per Pardini. al 12 lucchese in vantaggio: ancora un cross di Nannelli in area dove il numero nove, in semigirata, trafigge Pagnini per l’uno a zero. Al ventitreesimo episodio dubbio in area Ghiviborgo, con Iadaresta che viene atterrato ma l’arbitro fa proseguire si arriva così al 31 quando Nolè si avventa su una palla che sembrava perdersi nel fono ed estrae dal cilindro un numero di magia infilando la sfera sotto la traversa alle spalle nel numero uno ospite. Due a zero con l’esplosione di gioia dei tifosi di casa. Si va così avanti fino al 49 esimo quando l’arbitro mette fine al match. La Lucchese guadagna tre punti che la portano a un solo punto di distacco dalla capolista Prato mentre per il Ghiviborgo la crisi si fa sempre più nera perchè, con la vittoria del Ligorna, si ritrova all’ultimo posto con 17 punti.

 

Lascia per primo un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.